domenica 25 febbraio 2007

Cena del Porco - Febbraio 2007

Si è tenuta il 21 febbraio 2007, presso la tenuta Rododendro, la Cena del Porco. Il menu era cosi' composto:


Antipasto
Cassuola Saracena di Sgombri

Primo
Strascinati con ragù di seppia

Secondo
Bacalao con Nata
Gran piatto di Formaggi fossili

Dessert
Zabaione al Moscato con Frutti di Bosco

Vini
Prosecco DOC di Conegliano Valdobbiadene - Gregoletto
Fiano d'Avellino DOCG 2005 - Vigne Virginianae
Brunello di Montalcino DOCG Riserva 1997 - Castello Di Romitorio
Moscato D'Asti DOCG 2006 - Bera

A causa di un disdicevole problema tecnico - occorso durante le lunghe e laboriose fasi preparatorie - non è stato possibile servire ai pregiati ospiti il famoso "boeuf bourguignon". I tenutari - sinceramente dispiaciuti dell'accaduto - se ne scusano sentitamente.

Si invitano i distinti ospiti a comunicare le loro rilevantissime opinioni a riguardo della sopraccitata cena.

5 commenti:

Ivan ha detto...

Ero talmente rintronato che non riesco a ricordarmi com'era la pasta che abbiamo mangiato.

Attendo anche consigli su come abbellire i nomi dei vari piatti...

Gabriele ha detto...

Strascinati con ragù di seppia!!

Sui piatti tra un po' arrivo!

Gabriele ha detto...

Eccomi, non ho tempo ma al momento non ho un ca..o di voglia di lavorare per cui....

Primo: è stato bello assistere alla dichiarazione di Fabio sul prossimo matrimonio, mi ha fatto piacere che abbia reso pubblica la cosa all'interno della ristretta cerchia dei porci. Congratulazioni!!

Introducendo il disdicevole problema tecnico aggiungo la precisazione che il tenutario si era alzato prima dell'alba, un errore ci può stare, tuttavia schivando la punizione suprema del Nattoh si è guadagnato di diritto l'obbligo morale di riproporre tale pietanza d'oltralpe quanto prima :)

Poi, sui due miei piatti si è già dicusso per cui due considerazioni sul resto e sulla cena in genere.
Il Gregoletto è andato giù benone e con la cassuoletta ci stava, purtroppo non ne ho un ricordo chiarissimo a causa della solita mole d'alcool ingerita.
Ottimo il Fiano per gli strascinati (che riproverei a fare cercando un pomodoro più maturo o cuocendoolo di più per ottenere una salsa più intensa, voi che dite?).

Do Portugal: bacalao con nata, mi è piaciuto l'abbinamento che peraltro avevo già assaggiato in Portogallo, la tripla riscaldatura l'ha forse asciugato un pochetto ma la base era buona, esorto quindi l'artefice a proporre la ricetta sul blog. Io ho del baccalà in ammollo in frigo e mi farebbe comodo. Il fiano secondo me non era male nemmeno qua.

Brunello... lasciando perdere le considerazione sul rapporto qualità/prezzo... è proprio buono, slurp.

Moscato e zabaione, connubio perfetto per i miei gusti.

Dimentico qualche cosa? Ah si, il gran piatto di formaggi!! Ziopescedegliabissi che prodotti ha in casa l'avv.to?? Erano una cosa strana assai da tenere in frigo! Ad ogni modo hanno salvato il secondo e col Brunello andavano bene!

ps: dobbiamo sforzarci per il futuro di mettere in piedi il discorso fondo per spesa da affidare al tenutario della cena per i rimborsi del caso! So che poi alle cene non ci si pensa mai e ci scordiamo sempre, provo a piazzare il memo qui.

Prossima cena?
;)

Pescenaufrago ha detto...

Mah, secondo me Ivan doveva gustarsi meglio il Nattoh. Ma sono sicuro che la prossima volta ne trangugierà cucchiaiate.

Ottima idea quella di affinare il ragù di seppia, sono d'accordo e mi propongo quale cavia :P

Ivan potrebbe precisare il menu: "Bacalao con nata", si chiama?

Fabio dovrebbe degnarsi di denominare qui i formaggi fossili!

Pescenaufrago ha detto...

Del Bacalao con nata, ho trovato la ricetta su un blog di ricette portoghesi. Altri lo chiamano Bacalao a la nata...